Incidenti stradali Chieti Scalo / Via Capestrano

Alla guida ubriaco provoca un incidente e rifiuta l'alcol test: era già stato condannato per guida in stato di ebbrezza

L'uomo ha prima tamponato una ragazza ed è poi finito contro un'altra vettura. Quando è sceso dalla macchina barcollava e aveva difficoltà a parlare

Aveva già sulle spalle una condanna per guida in stato di ebbrezza, per aver provocato, qualche anno fa, un incidente stradale. E questa sera l'automobilista, un 50enne di Casalincontrada, ha causato un altro incidente, dopo essersi messo alla guida ubriaco. 

L'uomo, alla guida di un Suv, intorno alle 19.30, in via Capestrano, a Chieti Scalo, ha tamponato l'utilitaria guidata da una ragazza, finendo poi contro un'altra vettura. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma le persone coinvolte hanno allertato le forze dell'ordine perché l'automobilista era vistosamente brillo: barcollava e aveva difficoltà a parlare. 

Sul posto è intervenuta la polizia locale, coordinata dal vice vomandante Fabio Primiterra e una gazzella dei carabinieri, munita dell’etilometro.

L'uomo, però, ha rifiutato di sottoporsi al test, pensando forse di scamparla. Non sapeva, però, che rifiutare l'accertamento costa caro ed è punito dalla sanzione più grave prevista dall’articolo 186 del Codice della Strada: con l'ammenda da 1.500 a 6.000 euro e l'arresto da sei mesi ad un anno.

Dall’accertamento consegue inoltre il sequestro penale dell’auto e il ritiro della patente di guida.

Ora l'automobilista, recidivo, dovrà aspettare a lungo prima di poter guidare: la patente gli verrà sospesa per molto tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla guida ubriaco provoca un incidente e rifiuta l'alcol test: era già stato condannato per guida in stato di ebbrezza

ChietiToday è in caricamento