Giovedì, 28 Ottobre 2021
Incidenti stradali Vasto

Morte poliziotto sulla A14, è caccia all'uomo che lo ha investito

L'automobilista, alla guida di una Ford Focus, non si è fermato per prestare soccorso, fuggendo via, e adesso è ricercato. Intanto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato un messaggio di cordoglio al Capo della Polizia, Antonio Manganelli

È caccia all’uomo che ieri ha investito e ucciso sull’A14 il 52enne Maurizio Zanella, agente della polizia stradale in servizio al distaccamento di Vasto Sud che stava segnalando agli automobilisti un pericolo di fumo sprigionato da un incendio vicino all’autostrada. Il conducente di una Ford Focus, proprio a causa dell'intensa cortina, non ha visto l'agente che era nella corsia di emergenza e lo ha preso in pieno, facendolo volare a terra esanime.

L’automobilista non si è fermato per prestare soccorso, fuggendo via, e adesso è ricercato dalla polizia. L'incidente è accaduto in mattinata al km 498, direzione nord, nel Comune di Serracapriola (Foggia). L'altro agente, N.D.S. 49 anni, è stato accompagnato sotto shock dai colleghi all'ospedale di Termoli, dove gli sono stati somministrati alcuni sedativi. Zanella lascia la moglie e due figli. La sua salma è stata ricomposta all'obitorio di San Severo (Foggia).

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato un messaggio al Capo della Polizia, Antonio Manganelli, nel quale si legge: "Ho appreso con profonda tristezza la notizia della tragica scomparsa dell'Assistente capo della Polizia di Stato Maurizio Zanella, investito da un veicolo mentre segnalava una situazione di pericolo sull'autostrada A14. Nell'esprimere alla Polizia di Stato i sentimenti di solidarietà e di vicinanza, la prego di rendersi interprete presso la famiglia della vittima della mia commossa partecipazione al loro cordoglio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte poliziotto sulla A14, è caccia all'uomo che lo ha investito

ChietiToday è in caricamento