menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Investono gatto a Chieti Scalo e gli rompono la schiena: parte la colletta per salvargli la vita

Il gatto randagio è stato soccorso da una famiglia dopo essere stato investito da ignoti in viale dell’Unità d’Italia. Ora rischia la soppressione

Scatta la colletta per salvare la vita a un gatto randagio investito ieri sera in viale dell'Unità d'Italia, a Chieti Scalo. C'è bisogno di 600 euro, a tanto ammonta il costo dell'operazione che potrebbe permettere all'animale di tornare a muoversi: dopo l'incidente, infatti, il gatto è diventato paraplegico e rischia la soppressione.

"L'incidente è avvenuto intorno alle 21,30 di ieri nella zona di San Martino - riferiscono i soccorritori - il gatto è stato investito da una Fiat 500 nera, ma i due ragazzi che erano a bordo sono scesi solamente per controllare di non aver rovinato il paraurti dell'auto per poi fuggire via senza prestare soccorso".

Un uomo che era in zona per dare da mangiare ai gatti randagi ha visto tutto e ha soccorso subito il gatto ferito. Con l'aiuto dei vigili del fuoco è riuscito a a spostare il gatto dolente dentro un trasportino ed è riuscito poi a farlo visitare (a pagamento) da un veterinario.

"Dalle prime lastre - spiegano - è emerso che il gatto ha la schiena rotta, quindi bisognerà operare con un costo di favore di 600 euro, somma importante e difficile da coprire per una sola famiglia. Così è iniziata subito una raccolta fondi su Facebook per evitare la soppressione del gatto randagio, perché paraplegico. Ringraziamo sin da ora tutti coloro che vorranno dare un piccolo contributo per aiutare una creatura indifesa, la civiltà degli uomini si vede anche e soprattutto da questi gesti!".

Ora il gatto si trova presso l'Arca di Noè a Chieti scalo ed è registrato con il nome del padre della ragazza che ha lanciato l'appello sui social.

È possibile donare tramite ricarica Postepay: 5333 1710 5060 4913 intestata a Giorgia Galluzzi, codice fiscale GLL GRG 89P65 C632 V o tramite Paypal
Per informazioni: 388.3960448

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento