Investito lungo la pista ciclabile a Sambuceto: i consiglieri se la prendono col sindaco

L'incidente ieri ha coinvolto un ciclista. Pioggia di critiche dai consiglieri di opposizione Martelli ed Elia al sindaco Marinucci. Che replica: "Opportunisti e sciacalli"

Un ciclista è stato investito ieri pomeriggio a Sambuceto, sulla Tiburtina. Secondo quanto ricostruito, un’auto che usciva da una stradina laterale che si interseca con la pista ciclopedonale ha travolto l'uomo. 

Subito dopo il fatto i consiglieri di opposizione Efrem Martelli e Maria Elia da via Mazzini hanno rilanciato le critiche alla’amministrazione comunale di San Giovanni Teatino sostenendo che i percorsi ciclopedonali non possono essere collocati in centri abitati né in itinerari commerciali. 

Il sindaco Luciano Marinucci ha replicato ai consiglieri definendoli 'sciacalli e opportunisti': "L’incidente occorso a un ciclista in via Mazzini, a Sambuceto, è uno di quegli episodi che non si dovrebbero mai verificare, ma strumentalizzarlo per demonizzare la pista ciclopedonale, da parte di chi ha evidentemente la memoria molto corta, è quantomeno di cattivo gusto” commenta spiegando di aver affidato agli uffici tecnici la verifica di quanto accaduto, per appurare le reali responsabilità dell’incidente.

“Da assessori – ricorda il sindaco - Martelli ed Elia avevano condiviso le delibere di Giunta per quelle stesse piste ciclopedonali che, oggi, usano come bersaglio delle loro sterili polemiche. Nel citare in maniera errata i commi 5 e 7 dell’articolo 4 del decreto legislativo 557 del 1999, mi chiedo: dove, la consigliera Maria Elia, abbia trovato scritto che i percorsi promiscui non possano essere collocati in centri abitati? Chiedo, sempre alla consigliera Maria Elia, tra l’altro ex assessore al commercio, da quando via Mazzini è diventata 'via di centri e gallerie commerciali' che sono i luoghi ai quali il decreto fa riferimento?".

E aggiunge: "In un contesto nazionale e internazionale, in cui le maggiori città scelgono di dotarsi di piste ciclabili o ciclopedonali per migliorare la qualità della vita dei cittadini, la mia amministrazione continuerà a progettare e a costruire la nostra città a misura d’uomo, invitando i cittadini e tutti coloro che, per lavoro o per svago, percorrono quotidianamente le strade della nostra città, a rispettare le regole della strada per una sicura e serena convivenza. Da parte nostra, mia e di tutto Progetto Comune, metteremo in atto tutte le misure per rendere le nostre strade sempre più sicure".

Sulla stessa via, domenica è stato investito e ucciso un cagnolino. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • Terrore al Campus, si denuda e si tocca davanti alle studentesse universitarie: arrestato il "molestatore seriale"

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento