Incidenti stradali Lanciano

Bimbo investito a Lanciano: ancora critiche le condizioni. Il sindaco: "Pochi vigili"

Il piccolo ricoverato all'ospedale di Pescara con trauma cranico e politrauma: prognosi di sessanta giorni. Il sindaco Pupillo attaccato dai genitori delle scuole vicine

Resta ricoverato nel reparto di Neurochirurgia dell'ospedale "Santo Spirito" di Pescara il bimbo di sette anni investito ieri mattina a Lanciano mentre andava a scuola col padre. Il piccolo ha riportato un trauma cranico e un politrauma: le sue condizioni sono continuamente monitorate dai sanitari, la prognosi è di sessanta giorni.

Ieri dopo l'investimento del bimbo davanti all’istituto Bellisario anche il sindaco di Lanciano Mario Pupillo è intervenuto sul posto. Agli attacchi dei genitori delle scuole vicine ha replicato: “Abbiamo pochi vigili per garantire la vigilanza sui 18 plessi scolastici: il patto di stabilità non ci consente di assumerne altri. Quanto all'incidente di oggi è stata una fatalità, considerato che l'investitore procedeva piano”.

Per numero di abitanti, Lanciano dovrebbe avere 48 vigili, invece  ne ha solo 23, di cui una decina quelli che possono uscire in strada.

Così una mamma al sindaco, in una lettera inviata all’associazione MirAl: “Noi cittadini abbiamo bisogno di sentirci tutelati, chiediamo all'amministrazione comunale di non limitarsi ad una soluzione temporanea facendo vigilare la scuola solo per breve periodo, ma di tutelare e garantire maggiore sicurezza a tutti i bambini/ragazzi, sempre  sia delle scuole del centro che di periferia, ma di farlo al più presto non aspettando che accadano eventi del genere per smuovere la macchina amministrativa. Spero ci dia presto un segnale concreto per rassicurare tutti noi genitori”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo investito a Lanciano: ancora critiche le condizioni. Il sindaco: "Pochi vigili"

ChietiToday è in caricamento