Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Incidente transcollinare: ancora grave la ginecologa ferita

Dopo un intervento per ridurre una frattura del femore Tiziana D'Orazio è ancora ricoverata in Rianimazione, ma non sembrerebbe in pericolo di vita. Nello schianto di martedì sono morti la madre, Gina Michetti e Filippo Prosdocimi

Sono ancora gravi le condizioni di Tiziana D’Orazio, la ginecologa rimasta ferita martedì mattina in un incidente sulla transcollinare, nel quale sono morti la madre, Gina Michetti, 86 anni, e il professore in pensione Filippo Prosdocimi, pescarese di 74 anni. 

Il medico, 55 anni di Chieti, è ancora ricoverata nel reparto di Rianimazione del policlinico Santissima Annunziata. Dopo un intervento per ridurre le fratture causate dall’impatto, non sembrerebbe in pericolo di vita.

Martedì mattina, intorno alle 10.30, Tiziana D’Orazio era alla guida di una Mercedes classe A con la madre accanto. All’altezza del viadotto San Martino Prosdocimi, che viaggiava in direzione Chieti, ha perso il controllo della sua Giulietta, ha invaso la corsia opposta e si è schiantato contro l’auto con le due donne a bordo. Nonostante la velocità moderata imposta dai limiti in vigore sulla transcollinare, l’impatto non ha lasciato scampo ai due anziani. Gina Michetti è morta durante il trasporto in ospedale.

Dopo la laurea e la specializzazione all’università di Chieti, Tiziana D’Orazio ha lavorato per anni all’ospedale San Francesco Caracciolo di Agnone, come racconta “Il nuovo Molise”. Dopo la chiusura del punto nascita ha chiesto il trasferimento in Abruzzo e da qualche mese collabora con l’ospedale di Sant’Omero (Teramo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente transcollinare: ancora grave la ginecologa ferita

ChietiToday è in caricamento