Cade da un'impalcatura mentre è al lavoro: muore a 59 anni

Terribile incidente a San Salvo: le condizioni dell'uomo non sembravano gravi, ma è deceduto in ospedale. La comunità si stringe intorno alla famiglia

Terribile incidente sul lavoro, nel pomeriggio di ieri, a San Salvo. 

Un uomo di 59 anni, Nicola Di Biase, è morto per le ferite riportate dopo la caduta di un'impalcatura nel cantiere in cui stava lavorando, in via Monte Grappa. Al momento, non è chiaro se a causare la caduta possa essere stato un malore, o una distrazione dell'operaio. 

Certo è che intorno all'ora di pranzo di ieri, l'uomo è scivolato, finendo a terra dopo un volo di poco più di 2 metri. Inizialmente, le sue condizioni non sembravano gravi, ma i soccorsi hanno comunque allertato l'elicottero del 118, che lo ha trasportato all'ospedale di Pescara. 

Lì, mentre i sanitari approfondivano gli esami per capire come intervenire al meglio, il 59enne è morto. E ora è cordoglio in tutta San Salvo, dove l'uomo era molto conosciuto. 

Cordoglio è stato espresso anche dalla sindaca Tiziana Magnacca, che ha mostrato la vicinanza della comunità alla moglie Isabella e al figlio Sebastien. 

"Un nuovo incidente sul lavoro - dice la prima cittadina - che spezza la vita di un operaio edile appare così difficile da comprendere. Chiedo ai miei concittadini di stringersi attorno alla famiglia Di Biase per la perdita di Nicola. Episodio che addolora ancor di più nel pensare che la sua morte è avvenuta mentre era al lavoro”, conclude Magnacca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento