Cronaca

Inchiesta rifiuti: l'udienza slitta al 30 ottobre

Non ancora decisa l'utilizzazione delle 13 intercettazioni relative al senatore Fabrizio Di Stefano. La vicenda giudiziaria riguarda la realizzazione di un impianto di bioessiccazione

Slitta al 30 ottobre prossimo l'udienza riguardante l'inchiesta sui rifiuti che due anni fa portò all'arresto dell'ex assessore regionale alla sanità Lanfranco Venturoni e dell'imprenditore Rodolfo Di Zio. La vicenda giudiziaria riguarda la realizzazione di un impianto di bioessiccazione a Teramo.

Tra gli imputati, oltre a Di Zio e a Venturoni, c'è anche il senatore del Pdl Fabrizio Di Stefano (foto).

E' proprio perchè la giunta del Senato non ha ancora deciso sull'utilizzazione delle 13 intercettazioni relative a Di Stefano che si è deciso di rinviare l'udienza odierna. Il Senato dovrebbe pronunciarsi il 10 ottobre.

A fine mese gli imputati dovranno presentarsi davanti al gup del tribunale di Pescara, Gianluca De Ninis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta rifiuti: l'udienza slitta al 30 ottobre

ChietiToday è in caricamento