menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Lanciano

Il carcere di Lanciano

Inchiesta appalti Asl, l'ex presidente della cooperativa La Rondine esce dal carcere

Mattucci ieri pomeriggio è stato ascoltato dai pm Luca Sciarretta e Anna Benigni, a cui ha raccontato ciò di cui era a conoscenza

Ha lasciato il carcere Domenico Mattucci, ex presidente della cooperativa sociale La Rondine di Lanciano, accusato di aver truccato un appalto da 11 milioni di euro della Asl di Pescara per l'affidamento di residenze extra ospedaliere. La procura gli contesta i reati di corruzione, istigazione alla corruzione, turbata libertà degli incanti.

Come riporta l'agenzia Adnkronos Mattucci è uscito dal carcere di massima sicurezza di Lanciano ieri sera, poco prima delle 19, dopo che, nel pomeriggio, affiancato dal suo legale Giuliano Milia, è stato ascoltato dai pm Luca Sciarretta e Anna Benigni, rendendo piena confessione

Con lui erano stati arrestati Luigia Dolce, coordinatrice della coop sociale, e l'ex direttore di Psichiatria a Pescara, Sabatino Trotta, che si è tolto la vita poche ore dopo essere entrato nel carcere di Vasto.

Secondo quanto riporta Adnkronos, Mattucci avrebbe spiegato che, in questa vicenda, ci sarebbero anche politici compiacenti e ha parlato di un viaggio a Roma con una busta misteriosa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento