Incendiò un pub con le bottiglie molotov: 25enne di Roccamontepiano condannato

Il proprietario del locale, situato a Vacri, ha chiesto un risarcimento danni pari a 40mila euro. Per lo stesso episodio un 62enne di Ari è stato rinviato a giudizio

Un 25enne di Roccamontepiano  è stato condannato a un anno di reclusione, pena sospesa, per aver incendiato un locale a Vacri. Il processo con rito abbreviato si è svolto ieri davanti al gup del tribunale di Chieri che ha invece rinviato a giudizio un 62enne di Ari, anch'egli imputato per l’incendio. L'uomo sarà processato a maggio.

I fatti risalgono a maggio del 2017, pochi giorni prima dell’inaugurazione del pub. Secondo l'accusa i responsabili avrebbero fabbricato e portato sulla strada tre bottiglie incendiarie con le quali sono stati poi danneggiati i locali.

Il proprietario del pub si è costituito parte civile e ha chiesto un risarcimento danni di 40.000 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, negativo il tampone sulla giovane ricoverata a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento