Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via del Porto

Appiccò il fuoco alla palestra di arti marziali: vastese in carcere

Arrestato dai carabinieri per l'incendio della palestra "Kuroshio Martial Arts" in via del Porto, lo scorso novembre

Nel pomeriggio di ieri, a conclusione di una articolata attività investigativa, i carabinieri del Nucleo Operativo di Vasto hanno tratto in arresto M. Y.  vastese di 36 anni, per incendio doloso. 

I fatti risalgono al 13 novembre scorso quando un ignoto, dopo aver rotto una piccola finestra, accedeva all’interno della palestra “Kuroshio Martial Arts” al piano terra di un immobile di tre piani ubicato in via del Porto a Vasto. Una volta all’interno, l’uomo cosparse il pavimento di liquido infiammabile e diede fuoco al locale. Le fiamme si propagavano subito per tutto il perimetro della palestra e solo grazie all’intervento di una squadra dei vigili del fuoco, allertata da un condomino, si riuscì a scongiurare il peggio.

I carabinieri, intervenuti sul posto, recuperarono la bottiglia di plastica utilizzata per appiccare il fuoco per carpire le impronte digitali. Grazie anche all’acquisizione di tutte le immagini della videosorveglianza pubblica e privata su via del Porto e zone limitrofe e al traffico telefonico dell’interessato, si è potuto ricostruire tutto il percorso dell’autore del reato, identificato in M. Y. 

Ieri l’esecuzione alla misura restrittiva a suo carico, disposta dal gip: l’indagato è stato associato alla casa circondariale di Vasto. Le indagini proseguono per verificare l’esistenza di un mandante. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appiccò il fuoco alla palestra di arti marziali: vastese in carcere

ChietiToday è in caricamento