Incendio a Ortona, fumo visibile dalla spiaggia: fermata una persona

Sarebbe il presunto responsabile del rogo di sterpaglie verificatosi nel pomeriggio di sabato nei pressi della Statale 16

Un incendio si è sviluppato nel pomeriggio di ieri, sabato 1 agosto, a Ortona. Le fiamme sono partite alla foce del fiume Arielli, zona lido Riccio, e si sono propagate velocemente fin quasi a lambire la linea ferroviaria coinvolgendo anche le vegetazione circostante.

Il fumo era ben visibile anche dalla spiaggia e ha richiamato l’attenzione dei bagnanti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento l’incendio, la cui origine è ancora da verificare.

Intanto il presunto responsabile è stato fermato ieri sera dalla Capitaneria di Porto, come ha fatto sapere il sindaco di Ortona Leo Castiglione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Le Iene a Lanciano dopo l'aggressione a Giuseppe per un focus sulle comunità Romanès

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento