menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio discarica, sindaco chiede alla procura di accedere a Colle Sant'Antonio per la messa in sicurezza

L'obiettivo è quello di rimuovere i rifiuti bruciati. In attesa dei risultati definitivi dell'Arta, resta valida l'ordinanza che invita i residenti ad evitare che i fumi entrino negli edifici, e vieta il consumo di frutta e verdura raccolte nel raggio di 1 chilometro

Il sindaco di Chieti ha richiesto alla procura della Repubblica di accedere all’area della discarica abusiva andata in fiamme nella notte fra sabato e domenica, in località Sant’Antonio, in modo da consentire la messa in sicurezza con la rimozione dei rifiuti bruciati.

“In attesa di ricevere gli ulteriori e definitivi esiti delle analisi da parte dell’Arta., anticipati informalmente nella riunione di ieri – dice il sindaco - resta confermata l’Ordinanza sindacale emessa già nel pomeriggio del 28 giugno”.

Il documento invita tutti i residenti nel raggio di 1 chilometro dall’area andata a fuoco, ad adottare qualsiasi accorgimento per evitare che i fumi entrino negli edifici eventualmente esposti al vento dall’area dell’incendio, fino al completo spegnimento dei focolai. Persiste, inoltre, il divieto di consumare frutta e verdura raccolte in prossimità dell’incendio, o di lavarli accuratamente, rimuovendone la buccia, prima di mangiarli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento