Morto nel rogo in mansarda: si indaga sulle cause dell'incendio

La procura apre un'inchiesta sul rogo a Cupello nella notte tra sabato e domenica, quando è morto Pasquale Donatelli. Le fiamme non gli hanno dato scampo mentre dormiva

Non sono ancora chiare le cause che hanno procurato l'incendio nella notte tra sabato e domenica a Cupello, dove ha perso la vita Pasquale Donatelli, muratore di 58 anni.

Le fiamme si sono sprigionate in una palazzina di tre piani ancora in fase di costruzione in centro storico: a prendere fuoco è stato un sottotetto dell'immobile dove Donatelli, che viveva da solo, stava dormendo. Le fiamme lo hanno travolto non lasciandogli scampo. Quando i soccorritori poco prima delle 4 del mattino sono intervenuti, allertati dai vicini, l'uomo era già morto.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 ed vigili del fuoco di Vasto.

I carabinieri di Cupello stanno ancora cercando di ricostruire l'accaduto. Non è escluso che all'origine del rogo ci sia una cicca di sigaretta mal spenta o un metodo rudimentale di riscaldamento. Sulla vicenda indaga anche la Procura della Repubblica, il magistrato di turno Gabriella De Lucia ha posto sotto sequestro l'intera struttura.

Il corpo di Pasquale Donatelli è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale Santissima Annunziata di Chieti in attesa della perizia legale disposta dalla procura della Repubblica.

Il sindaco di Cupello Manuele Marcovecchio ricorda così Donatelli: "Era un amico di tutti, una buona persona, conosciuto da tutto il paese. Aveva una grande passione: come me era grande tifoso dell'Inter".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

  • Da innamorato a stalker dopo che lei sposa un altro, "Siamo in due a non vivere più": arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento