Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Manda in fumo 19 ettari di terreno per pulire un'area incolta: denunciato

Il responsabile è stato individuato quasi un mese dopo grazie alle accurate indagini dei carabinieri forestali

È accusato di aver innescato un rogo che, domenica 5 gennaio, ha mandato in fumo circa 19 ettari di terreno, fra cui 4 di macchia mediterranea, a Carpineto Sinello, in località Pontecorvo. Per questo, è stato denunciato alla procura della Repubblica di Vasto per incendio boschivo colposo: ora rischia una condanna da 1 a 5 anni di reclusione. Al responsabile si è arrivati dopo le accurate indagini dei carabinieri forestali di Gissi. 

Per spegnere l'incendio, quasi un mese fa, tre squadre di vigili del fuoco avevano lavorato duramente fino a tarda sera: le operazioni erano state rese ancora più impegnative a causa del vento. Immediatamente sono partite le indagini dei militari. 

Per individuare l’area e il punto d’insorgenza dell’incendio si è impiegato il Metodo delle Evidenze Fisiche (Mef), un protocollo operativo che si basa su modelli geometrici di propagazione ed indicatori.

L’intera superficie percorsa dal fuoco è stata perlustrata e perimetrata dai militari in cerca delle tracce sulla vegetazione e sul terreno che indicassero le modalità del passaggio del fuoco.

È seguita una complessa attività di valutazione e analisi dei diversi indicatori. In particolare, i Carabinieri Forestali, attraverso il Mef, sono riusciti a determinare l’esatto punto di insorgenza delle fiamme, corrispondente a un focolaio acceso per ripulire un terreno incolto. 

Gli investigatori hanno stabilito la causa che ha provocato l’incendio tramite un processo di validazione, documentando le relazioni esistenti tra prove materiali e testimonianze raccolte durante l’investigazione.

Da qui sono iniziati gli accertamenti per risalire all’identità del responsabile che è risultato essere il conduttore del fondo agricolo da cui si sono propagate le fiamme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manda in fumo 19 ettari di terreno per pulire un'area incolta: denunciato

ChietiToday è in caricamento