menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendia un bosco in Val di Foro mentre brucia ramaglie d'ulivo: denunciato

Le fiamme sfuggite al controllo dell'uomo a causa del vento. E' stato denunciato per incnedio boschivo colposo

I Carabinieri Forestale di Ortona hanno individuato l’autore del rogo che venerdì scorso ha devastato un’area di circa 25.000 mq., di cui 2000 mq di bosco, in località Val di Foro-Cerroni nei campi di Casacanditella. Si tratta di un pensionato del posto: avrebbe acceso le fiamme, poi sfuggite al controllo a causa del vento, in una zona attigua ad un bosco e per questo è stato denunciato per incendio boschivo colposo.

Le cause del rogo sono legate all’abbruciamento di residui vegetali, come nel caso dell’incendio boschivo colposo che ha colpito, nelle scorse settimane, il territorio Ortonese, in località Rogatti, per il quale era stata denunciata una donna. L’intervento tempestivo dei militari ha consentito l’immediata attivazione dei vigili del fuoco, allertati per le operazioni di spegnimento, e ha permesso di raccogliere tutti gli elementi utili alle indagini. I Carabinieri Forestale, attraverso il metodo delle evidenze fisiche (M.E.F.), tecnica basata sull’identificazione e lo studio dei segni di passaggio del fuoco sulla vegetazione e sul terreno, sono risaliti al punto d’innesco dell’incendio: l’origine delle fiamme corrispondeva al luogo in cui erano state bruciate ramaglie di olivo. 

Il responsabile, provato da quanto accaduto, è stato subito raggiunto nella propria abitazione dalla pattuglia, che prima ne ha accertato le condizioni di salute, poi lo ha denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti. Rischia da uno a cinque anni di reclusione. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento