Cronaca

Porto di Vasto, imbarcazione in fiamme e una persona intossicata: ma è solo un'esercitazione

L'obiettivo dell’Ufficio Circondariale Marittimo è testare i sistemi antincendio portuali o delle strutture ricettive del diporto nautico

Un'imbarcazione in fiamme e una persona intossicata all'interno del circolo nautico del porto di Vasto. Forunatamente, però, si è trattato solo di un'esercitazione.

Si è svolto nella giornata di giovedì, uno dei momenti addestrativi più complessi ed importanti che l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto organizza periodicamente per testare i sistemi antincendio portuali o delle strutture ricettive del diporto nautico.

Erano da poco passate le ore 10 quando la sala operativa della guardia costiera di Vasto ha ricevuto la comunicazione da parte del proprietario di una imbarcazione da diporto ormeggiata presso il circolo nautico di Vasto con la quale veniva dato l’allarme per un principio di incendio a bordo e la presenza di una persona con principio di intossicazione e un’ustione sul braccio sinistro.

Subito l’Ufficio Circondariale Marittimo ha attivato le procedure previste in queste situazioni di emergenza contattando il locale distaccamento dei vigili del fuoco e il 118 con l'invio sul posto della pattuglia Nucleo Nostromi, la quale giunta sul posto ha fornito ogni utile informazione alla sala operativa che coordinava le operazioni con l’allertamento della dipendente motovedetta CP 538, la quale veniva immediatamente inviata all’imboccatura portuale per bloccare il traffico in ingresso nel porto di Vasto, ed i servizi portuali come Ormeggiatori, Pilota e Rimorchiatore  necessari per una eventuale operazione di disormeggio dell’imbarcazione qualora l’incendio si fosse propagato su altre unità ormeggiate nelle vicinanze.

L’esercitazione si è conclusa con esito positivo grazie all’abilità mostrata dal personale del Circolo nautico di Vasto tempestivamente intervenuto per domare il principio di incendio e che impiegando i propri apprestamenti riusciva ad estinguere le fiamme nonché grazie alle cure sanitarie fornite nell’immediatezza dell’evento dal personale della Croce Rossa intervenuto con ambulanza e personale sanitario al fine di offrire le prime cure alla persona (figurante) ustionata ed intossicata.

A causa di emergenze reali registrate poco prima dell’esercitazione i vigili del fuoco del locale distaccamento e il personale del 118 non hanno preso parte all’esercitazione: l'arrivo è stato simulato al fine di verificar l’effettiva prontezza in termini temporali di impiego.

"Il momento addestrativo - si legge nella nota della guardia costiera - ha dimostrato il buon livello addestrativo del personale designato ed ha confermato la sinergia tra le parti intervenute che ha permesso di raggiungere gli obbiettivi previsti e programmati con tempestività e sicurezza".

1624010335304-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Vasto, imbarcazione in fiamme e una persona intossicata: ma è solo un'esercitazione

ChietiToday è in caricamento