Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Diecimila ettari in fumo: l'Abruzzo dichiara lo stato di emergenza, arriva Gentiloni

Nella seduta odierna di Giunta regionale deliberato lo stato di emergenza a causa degli incendi che hanno colpito la regione quest'estate

La Regione Abruzzo dichiara lo stato di Emergenza per gli incendi che stanno devastando la Regione. Sono ottanta, al momento, i Comuni colpiti con 2000 ettari di bosco danneggiati dalle fiamme, 7400 ettari di territorio devastato, con centinaia di Vigili del Fuoco, volontari della Protezione Civile e Militari dell’Esercito Italiano, degli Alpini e dei Carabinieri Forestali impegnati nelle operazioni di spegnimento.

Nella seduta odierna di giunta regionale è stata apporvata la delibera per la richiesta dello Stato di Emergenza da formalizzare al Governo "con un dettagliato dossier dei danni subiti dall’Abruzzo realizzato grazie al contributo della Protezione Civile nazionale”, ha specificato il Governatore Luciano D'Alfonso.

L'Abruzzo brucia: ci vorranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi perduti

Tra mercoledì e giovedì prossimi è attesa inoltre la visita, nell’Alta Valle dell’Aterno, del presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diecimila ettari in fumo: l'Abruzzo dichiara lo stato di emergenza, arriva Gentiloni

ChietiToday è in caricamento