Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Guardia di Finanza: inaugurata la nuova caserma al Tricalle

Cerimonia con le autorità questa mattina a Chieti per l'inaugurazione della nuova sede della Guardia di Finanza, in via Tricalle 95 e di una piazzetta dedicata alle Fiamme Gialle

Dopo oltre un ventennio in via dei Sabelli la sede della Guardia di Finanza si avvicina alla città con una struttura moderna ed ecocompatibile.

Questa mattina è stata inaugurata oggi la nuova caserma del Comando Provinciale in via del Tricalle 95. Presenti alla manifestazione il Comandante Interregionale  dell’Italia Centrale Marcello Gentili, l’Arcivescovo Bruno Forte, il Prefetto di Chieti Fulvio Rocco de Marinis, e le altre autorità locali.

I lavori di ristrutturazione e di edificazione, durati circa un anno, hanno donato alla nuova sedeoltre mezzo ettaro di superficie e quattro livelli destinati ad uffici, sala operativa del 117, archivi, magazzini, armeria, camere di sicurezza, sala riunioni, alloggi di servizio per il personale, foresterie.

Ma la nuova caserma è anche la prima in Abruzzo a essere dotata di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica con una potenza nominale di circa 20 kw. 

La struttura è stata intitolata al Finanziere, di Chieti, Mario Tacconelli, decorato  della croce al valor militare; il figlio Carlo, presente alla cerimonia, ha scoperto la targa in onore del padre. 

Subito dopo la cerimonia di inaugurazione si è proceduto all’intitolazione della piazza “Fiamme Gialle” con lo scoprimento della relativa targa da parte del Sindaco del Comune di Chieti.

I "NUMERI" DELLA GUARDIA DI FINANZA I finanzieri, nel celebrare questa giornata memorabile, hanno voluto ricordare le attività svolte negli ultimi 3 anni sul territorio:   634 verifiche, 1.016 controlli speditivi, 151 evasori totali individuati.

Sono state inoltre constatate sottrazioni alla base imponibile delle Imposte Dirette per oltre 590 milioni di euro (40,69% su base regionale), e accertato l’omesso versamento dell’Iva per oltre 101 milioni di euro (32,41% su base regionale); omesse ritenute e versamenti per oltre 10 milioni di euro (64,69% su base regionale) e sono stati scoperti 283 lavoratori in nero e 198 lavoratori irregolari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia di Finanza: inaugurata la nuova caserma al Tricalle

ChietiToday è in caricamento