menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo 13 anni, inaugurato il canile sanitario di Lanciano: sarà centro di riferimento per tutta la provincia

Una delle più grandi incompiute del chietino, finalmente è stata aperta al pubblico questa mattina. C'è anche un pronto soccorso veterinario

Inaugurato questa mattina, a Lanciano, il canile sanitario di Villa Martelli, una "incompiuta" immobile da 14 anni, tra ritardi nei lavori, terminati nel 2003, e burocrazia. La struttura pubblica gestita dal servizio Veterinario di Sanità Animale della Asl, diretto da Giovanni Di Paolo, è destinata al primo ricovero e alla custodia temporanea degli animali.

Oltre a Di Paolo, erano presenti il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Pasquale Flacco, l’assessore regionale Silvio Paolucci, il direttore del dipartimento Prevenzione Giuseppe Torzi, il sindaco di Lanciano Mario Pupillo, rappresentanti dell’amministrazione comunale e dell’associazione “4 zampe Lanciano”. 

Il canile è deputato principalmente al ricovero di cani e gatti vaganti catturati, traumatizzati, maltrattati e all’isolamento ed osservazione di cani e gatti cosiddetti “morsicatori” per la profilassi della rabbia. Inoltre, qui viene praticata la sterilizzazione chirurgica finalizzata al contrasto alla proliferazione delle popolazioni canine e feline. La direzione sanitaria è stata affidata al dottor Ettore De Nobili. 

La struttura è dotata di pronto soccorso veterinario con turni di reperibilità continua nelle 24 ore, e assicura numerose prestazioni: il ricovero e la custodia temporanea dei cani; il ricovero e la custodia temporanea dei cani catturati, per il tempo necessario alla restituzione ai  proprietari, oppure all’affidamento ad eventuali richiedenti; il pronto soccorso e le prime cure degli animali catturati ed eventualmente feriti; la garanzia di un adeguato smaltimento delle carcasse. Il canile, inoltre, è  attrezzato per operazioni di anagrafe, prelievi di laboratorio, accertamenti diagnostici, interventi chirurgici ed ortopedici di pronto soccorso urgenti, interventi di sterilizzazione di cani e gatti.

Il canile sanitario, per attrezzatura e organizzazione, avrà il ruolo di Hub rispetto agli altri servizi diffusi sul territorio. “Recuperiamo un ritardo decennale – ha sottolineato Paolucci – svolgendo un’attività a tutela della salute pubblica, per quanto attiene alla parte delle malattie trasmissibili all’uomo, e di quella animale. Questa struttura, collocata in posizione baricentrica nel territorio, è dotata di tutte le attrezzature diagnostiche e chirurgiche necessarie per svolgere un servizio adeguato ed efficiente”.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento