Inaugurata la scuola dell'infanzia antisismica, il taglio del nastro con il ministro Costa

Cerimonia di inaugurazione per l'asilo rimesso a nuovo e il ministro nel suo intervento propone "un contributo non inferiore ai 1.000 euro" per chi voglia diventare genitore

Ci sono voluti più di tre anni, ma finalmente i bambini della scuola dell’infanzia del Tricalle, ospitati in questo periodo nel vicino plesso della primaria, sono tornati “a casa”. In realtà, l’anno scolastico è iniziato regolarmente il 12 settembre, ma questa mattina (giovedì 22 settembre) è stata ufficialmente inaugurata la scuola rimessa a nuovo con una riqualificazione totale nel rispetto delle norme antisismiche. Ospite d’eccezione il ministero per gli Affari regionali e le autonomie del Governo con delega alla famiglia Enrico Costa, che ha tagliato il nastro insieme al sindaco Umberto Di Primio e ha scoperto la targa della scuola nuova di zecca. 

Prima la benedizione del neo parroco di San Francesco Caracciolo, don Michele Panissa, poi i bambini, con i grembiulini di colore azzurro e rosa, lo hanno accolto cantando l’inno di Mameli e altre canzoncine. Dopodiché, guidato dalla dirigente del Comprensivo 2 Giovanna Santini, il ministro ha visitato i due piani dell’istituto rimesso a nuovo. 

Nel suo intervento, il ministro Costa ha sottolineato l’importanza di rendere sicure le scuole, punto di riferimento delle famiglie: “La scuola - ha detto - rappresenta il futuro e la prospettiva del Paese. Ritengo essenziale mettere in campo iniziative per rimuovere ogni ostacolo dal punto di vista economico, della carenza dei servizi e della conciliazione tra vita lavorativa e familiare, per favorire chi vuole diventare genitore”. Parole che, per una strana coincidenza temporale, arrivano proprio nella giornata del “Fertility Day”, istituito dal ministro alla Sanità Beatrice Lorenzin, per promuovere le nascite. 

A fronte delle molte difficoltà per diventare genitori in un Paese che poco favorisce le donne e le famiglie, il ministro auspica “Leggi che siano di supporto alla famiglia”. Per lui, bisognerebbe istituire non solo un “bonus bebè” alla nascita, ma un vero e proprio premio: “Lo chiamerei ‘mamma domani’ - spiega - per le future mamme, ma anche per risorse all’accesso agli asili nido. La mia proposta è quella di un voucher non inferiore ai 1.000 euro per supportare le famiglie che devono mandare i bimbi agli asili nido”. 

Il sindaco Di Primio ha invocato, dallo Stato centrale, “maggiori investimenti sul territorio e in particolare per l’edilizia scolatica”. Allo stesso modo la dirigente scolastica Giovanna Santini, nel suo intervento, ha auspicato un “aiuto fattivo dello Stato per le scuole e soprattutto per le strutture”.

I LAVORI. L’intervento, costato complessivamente 1 milione di euro, è stato abbastanza lungo e complesso. Per poter adeguare l’istituto alle norme antisismiche, infatti, è stato necessario demolire una parte del piano terra, cioè l’area attualmente occupata dal piccolo cortile di fronte alla porta d’ingresso. Così le aule dei bambini, prima ospitate solo al piano terra, si sono trasferite in parte anche al piano interrato, dove prima c’erano soltanto la mensa e le stanze dei laboratori. Ma i bambini, 97 quelli iscritti attualmente, sembrano gradire la nuova struttura, arricchita da un murales coloratissimo all’ingresso. “Un regalo - spiega la dirigente Santini - della mamma di ex allievi, Laura Farina, insegnante all’Accademia di Belle Arti di Perugia, con il contributo degli altri genitori e degli esercenti”. Il sindaco ha donato 100 appendiabiti colorati per i bambini della scuola. 

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Morto davanti agli occhi dei familiari dopo una lite in strada a Pescara, la vittima era di Tollo

  • Si scontra con un'auto durante un sorpasso, gravissimo un motociclista di 26 anni

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

  • Incidente in autostrada, coda di un chilometro dopo il casello di Francavilla

  • Dal Grande Fratello Vip al castello di Roccascalegna: i fratelli Onestini accolti dal sindaco Giangiordano

Torna su
ChietiToday è in caricamento