rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Palazzo De Pasquale è inagibile: via tutti gli uffici

Gli uffici Commercio e Cultura del Comune e la società partecipata Teateservizi saranno trasferite nell'edificio ex ospedale Pediatrico, in via Nicolini

Palazzo De Pasquale è inagibile e tutti gli uffici attualmente ospitati nell'edificio di via Vicoli verranno spostati nell'ex ospedale Pediatrico, in via Nicolini. A gennaio, infatti, ci sono state ulteriori verifiche statiche, effettuate dai tecnici del Comune e delmiistero dei Beni e delle Attività culturali, in cui sono state accertate criticità legate alla messa in sicurezza dell'edificio. Stamani (giovedì 9 gennaio) c'è stato un sopralluogo in quegli spazi, a cui hanno partecipato il Sindaco Umberto Di Primio, gli assessori Valentina Luise, Mario Colantonio, Emilia De Matteo, Carla Di Biase e Maria Rita Salute, il dirigente dell’Ufficio Tecnico, Paolo Intorbida, il funzionario dell’Ufficio Commercio, Angela Falcone, l’Amministratore Unico e il direttore della Società “Teateservizi”, il direttore dell’Azienda “Chieti Solidale” e tecnici della Provincia

Con l’Ordinanza n. 87, il sindaco aveva già disposto, lo scorso 7 novembre, la parziale e temporanea inagibilità di alcune porzioni di Palazzo de Pasquale, in particolare la scala nobiliare di accesso, l’intero terzo livello e una porzione del fabbricato all’angolo di via Porta Carrese con via Mazzetti.

"Le ulteriori problematiche riscontrate a Palazzo de Pasquale a seguito delle scosse di terremoto del 18 gennaio ci impongono lo sgombero degli uffici – spiega l’assessore al Patrimonio e alle Aziende Partecipate, Valentina Luise – dunque abbiamo chiesto all’amministrazione provinciale di Chieti l’uso di locali per trasferire temporaneamente alcuni servizi comunali. La Provincia, accogliendo la nostra richiesta, ci ha messo a disposizione diversi vani dello stabile dell’ex Ospedale Pediatrico nei quali potranno trovare allocazione sia gli uffici “Commercio e Cultura” del Comune, sia la società “Teateservizi”, sia parte della Società Multiservizi “Chieti Solidale”. Nel corso del sopralluogo di questa mattina – prosegue l’Assessore Luise – valutata la planimetria dei locali, abbiamo deciso di concerto con il sindaco che la migliore soluzione è quella di allocare gli uffici della “Teateservizi” e parte di quelli della “Chieti Solidale” nei 550 metri quadrati del primo piano del palazzo, mentre nei 200 metri quadrati del terzo piano troveranno idonea sistemazione gli uffici Commercio e Cultura. Proprio questi ultimi – conclude l’sssessore - una volta terminati i lavori di Palazzo d’Achille confluiranno nella sede storica". 

Il trasloco inizierà non appena sarà formalizzata la convenzione di comodato d’uso dei locali tra Comune e Provincia di Chieti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo De Pasquale è inagibile: via tutti gli uffici

ChietiToday è in caricamento