Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Casalincontrada

Impianto Casalincontrada: dietrofront della Soprintendenza

I rappresentanti regionali Idv, Costantini e Riccardo, non condividono il dietrofront della Soprintendenza riguardo l'impianto di rifiuti di Casalincontrada

Carlo Costantini, capogruppo IdV al Consiglio regionale e Giampiero Riccardo, coordinatore regionale dei Giovani IdV, hanno esternato la loro perplessità riguardo il dietrofront della Soprintendenza per i beni paesaggistici dell'Abruzzo sul caso dell'impianto di Rifiuti di Casalincontrada.

La realizzazione di un impianto per il deposito preliminare, lo stoccaggio provvisorio e le operazioni di trattamento di rifiuti urbani e speciali, avanzata dalla Ditta Edilizia Colonnetta S.a.s., aveva ricevuto inizialmente un parere negativo. 

"L'intervento - hanno detto i rappresentanti Idv - risulterebbe devastante per tutto il territorio di Casalincontrada". I danni, hanno rimarcato i rappresentanti "dipietrini", sarebbero enormi da un punto di vista visivo così come da un punto di vista ambientale.

Al contrario del Sindaco di Casalincontrada, che vede nell'impianto una risorsa economica per il paese e per i cittadini, Costantini e Riccardo hanno intenzione di opporsi alla costruzione della struttura di trattamento rifiuti.

"Il Gruppo al Consiglio Regionale dell'Italia dei Valori si è riservato di valutare tutte le possibili iniziative da assumere per fare luce su quanto accaduto e, nel frattempo, ha presentato una interpellanza al Presidente della Regione, per accertare quali iniziative intende assumere per assicurare la massima attenzione ed il massimo rigore nell'istruttoria di un progetto con potenzialità tanto devastanti per il territorio, tenuto conto della apparente superficialità ed approssimazione che hanno contraddistinto gli studi e le valutazioni di questo periodo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto Casalincontrada: dietrofront della Soprintendenza

ChietiToday è in caricamento