Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Immigrazione clandestina, sgominata organizzazione criminale: un arresto anche a Chieti

Scoperto un sodalizio criminale da parte dei carabinieri di Bergamo che introduceva illegalmente in Italia extracomunitari indiani e pakistani: 9 ordinanze di custodia cautelare nelle province di Bergamo, Lodi, Vicenza, Cremona, Piacenza, Brescia, Padova, Chieti e Palermo

I carabinieri di Bergamo hanno scoperto un sodalizio criminale finalizzato all'ingresso illegale in Italia di extracomunitari indiani e pakistani.

L'operazione ha coinvolto 9 province, tra cui quella di Chieti con altrettanti ordini di custodia cautelare emessi dal gip di Bergamo su proposta della locale Procura nei confronti di indiani, pakistani, marocchini e italiani, ritenuti componenti di una unica associazione a delinquere con ramificazioni in tutta Italia.

L'indagine ha avuto inizio nell' ottobre 2011, quando si è scoperto che un indiano residente a Seriate, provincia di Bergamo, gestiva insieme ad un pakistano una vera e propria agenzia illecita che offriva una serie di servizi a pagamento per far entrare clandestinamente nel territorio italiano cittadini asiatici. I due si occupavano di organizzare il viaggio aereo, le comunicazioni via e-mail, i visti falsificati in India e Pakistan e, all'occorrenza, mettevano a disposizione falsi permessi di soggiorno.

E' probabile che l'organizzazione procacciasse con il concorso di pubblici ufficiali, tuttora da identificare, certificazioni e documenti contraffatti per consentire l'ingresso clandestino in Italia di gruppi di cittadini indiani e pakistani, dotandoli di falsi nulla osta. Una volta giunti in Italia gli immigrati venivano abbandonati al loro destino o si rivolgevano nuovamente all'organizzazione per cercare di regolarizzare la loro posizione.

L'operazione e gli arresti hanno interessato le province di Bergamo, Lodi, Vicenza, Cremona, Piacenza, Brescia, Padova, Palermo e appunto Chieti. Quattro persone sono finite in carcere, altri due agli arresti domiciliari, mentre per tre di loro è stata applicata la misura dell'obbligo di firma.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione clandestina, sgominata organizzazione criminale: un arresto anche a Chieti

ChietiToday è in caricamento