menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Il Mio Modo di Ballare”, esce il secondo disco di Paolo Tocco

Il nuovo disco del cantante e producer teatino esce venerdì 20 febbraio, accompagnato dal secondo singolo estratto "Come le formiche". Un lavoro made in Abruzzo

Esce venerdì 20 febbraio il secondo disco del cantautore e producer teatino Paolo Tocco. Si intitola “Il Mio Modo di Ballare” ed è pubblicato dalla Protosound Records. Il disco esce a cinque anni dall'esordio discografico di Tocco, “Anime sotto il cappello”, e dopo oltre 10 passati al fianco di Giulio Berghella nell’attività di produttore e promoter con cui ha messo su la Protosound Polyproject a Chieti Scalo.

L’uscita del disco è accompagnata dal secondo singolo estratto intitolato “Come le formiche”. Undici i brani contenuti nel nuovo disco. "Canzoni cariche di emozioni e simbologie- spiega Tocco - , dalle ballate della classica canzone d'autore italiana all'elettronica di Jean Michelle Jarre, da un certo tipo di etnia mediterranea all'Islanda dei Sigur Ross". E aggiunge: “Ognuno in questa vita ha il suo modo di stare al mondo...il suo modo di ballare.
L'ipocrisia che subiamo o che viviamo coscientemente, l'ipocrisia che ritroviamo in un sentimento nobile come l'amore o nell'accettazione forzata di una malattia...ma anche l'ipocrisia che non credevamo ci potesse appartenere.”

Quasi tutto abruzzese il team di lavoro, a cominciare dalla produzione artistica firmata da Domenico Pulsinelli che ha suonato i sint e curato le programmazioni, dall'immancabile Giulio Berghella al basso a Giuliano De Leonardis (Equipe 84) al basso freatless, Carlo Porfilio alla batteria, Walter Caratelli alla batteria swing e alle percussioni, Angelo Tracanna al contrabbasso, Gabriel Rosati ai fiati, Elena Dragani altra voce femminile, Simone Agostini alla chitarra fingerstyle e bouzouki greco, Daniele Di Diego alla chitarra classica 7 corde, Marco Di Blasio alla fisarmonica e Francesco Pulsinelli alla chitarra semi-acustica.

Nel disco ci sono anche Claudio Esposito, chitarrista e produttore napoletano, la cantante di origini etiopi Helen Tesfazghi, che ha cantato nel brano “D'oro e di pane” , e il pianoforte di Vincenzo Murè (Ridillo, Vecchioni, Morandi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento