Cronaca

Ice bucket challenge: da Razzi a Olivieri, i gavettoni per la lotta alla Sla

Impazza la mania importata dagli Stati Uniti per raccogliere fondi per la ricerca. E se in tanti tirano in ballo il governatore D'Alfonso, c'è chi, come Riccardo del Pd, al gavettone autoinfilitto preferisce la ricevuta del bonifico

Gli ultimi in ordine di tempo sono stati il sindaco di Miglianico, Fabio Adezio, e la sua giunta. Ma l’Ice bucket challenge, il “gavettone” di acqua gelata che invita a donare fondi per la ricerca sulla Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica, da qualche giorno impazza in Abruzzo e in provincia di Chieti.

Al gavettone autoinflitto qualche giorno fa non ha rinunciato neppure il premier Matteo Renzi, in bermuda e maniche di camicia. E persino il senatore di Giuliano Teatino Antonio Razzi si concesso agli obiettivi facendosi tirare acqua gelida dal lido L’Adriatica di Pescara, di cui è un assiduo frequentatore.

Il primo cittadino di Miglianico ha “nominato”, ovvero invitato a fare altrettanto, il governatore Luciano D’Alfonso, l’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci e i sindaci della Val di Foro (Angelo Radica di Tollo, Ignazio Rucci di Ripa Teatina, Piergiuseppe Mammarella di Vacri, Katja Baboro di Torrevecchia Teatina, Nicola Andreacola di Giuliano Teatino, Marcello Salerno di Ari, Sabrina Simone di Pretoro, Camillo D'Onofrio di Fara Filiorum Petri, Antonio Luciani di Francavilla al Mare e Rocco Micucci di Rapino). Ma D’Alfonso era già stato invitato alla secchiata gelida da Vincenzo Olivieri, sabato sera, durante la notte bianca di Ortona. Il comico si è armato sul palco di bacinella con acqua ghiacciata e ha invitato il governatore a fare altrettanto.

Stessa “nomination” per il consigliere comunale teatino Alessandro Carbone, che ha deciso di partecipare all’Ice bucket challenge invitando D’Alfonso e il sindaco di Chieti Umberto Di Primio. Ha rinunciato alla secchiata d’acqua Giampiero Riccardo del Pd: per lui solo un bonifico, con cifra nascosta, a favore dell’Aisla, l’associazione italiana per la ricerca sulla Sla.

I "nominati" hanno 24 ore di tempo per rispondere al gioco e passare la palla ad altri. Con il fine settimana di mezzo, resta solo da attendere se il presidente della Regione, la sua giunta e il primo cittadino di Chieti raccoglieranno la sfida stando al gioco. 

Per informazioni sulla malattia o per sapere come donare si può visitare il sito www.aisla.it. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ice bucket challenge: da Razzi a Olivieri, i gavettoni per la lotta alla Sla

ChietiToday è in caricamento