menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
una manifestazione lo scorso anni in piazzale Marconi

una manifestazione lo scorso anni in piazzale Marconi

"I cittadini che cambiano la città": il Comitato compie un anno e si racconta con una mostra

Sabato 7 febbraio il Comitato Cittadino per la salvaguardia e il rilancio della città di Chieti presenta e inaugura la mostra ripercorrente il primo anno di attività dalla sua costituzione

“I cittadini che cambiano la città” è il titolo della mostra che verrà inaugurata sabato 7 febbraio alle 11 presso il Palazzo de’ Mayo della Fondazione Carichieti organizzata dal Comitato Cittadino per la salvaguardia e il rilancio della città di Chieti  che ripercorre con questa iniziativa il primo anno di attività. All’appuntamento di sabato è stato invitato anche il presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini.

“A un anno dalla sua costituzione – spiega il coordinatore Giampiero Perrotti in una nota - il Comitato con questa mostra intende ripercorrere il cammino fatto, avvalendosi della preziosa opera di volontariato delle associazioni coinvolte, rendere testimonianza dell’impegno sviluppato dai rappresentanti delle più varie istituzioni, dire grazie ai cittadini di questa nostra Chieti che hanno manifestato, al di là di ogni aspettativa, la loro voglia di esserci, di contare, di impegnarsi nella battaglia civile per le biblioteche, battaglia intesa come riscoperta di identità”.
 

IL COMITATO E' nato il 7 febbraio 2014 su iniziativa della Consulta comunale delle Associazioni culturali per riportare la Biblioteca provinciale De Meis all’ex Ospedale militare. In poco più di un mese ha raccolto 8.050 firme in calce alla petizione. Il 3 novembre scorso in Prefettura è stato firmato il protocollo d’intesa del “Piano di razionalizzazione delle sedi delle Amministrazioni dello Stato site in Chieti”, esperimento pilota in Italia, che prevede, tra l’altro, la realizzazione nella Caserma Bucciante di una Cittadella della Cultura. L’appalto dei lavori è previsto entro la seconda metà di quest’anno.
 

LA MOSTRA  Rimarrà esposta a Palazzo de’ Mayo (ingresso Largo Martiri della Libertà) fino a domenica 15 febbraio con i seguenti orari: sabato e domenica 10-13 e 16-20; dal martedì al venerdì 10-13 e 15-18 (lunedì chiuso). Ingresso libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento