menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto VVFF

Foto VVFF

Otto superstiti all'hotel Rigopiano travolto da una slavina

Secondo le prime informazioni, sono stati individuati sotto un solaio e i soccorritori ci stanno parlando. Al momento si lavora per riuscire ad estrarli dalle macerie e dalla neve

Tra i sopravvissuti c'è anche la mamma di uno dei piccoli. Si continua a scavare per cercare altri dispersi, nella speranza di trovare in vita altre persone, tra dipendenti e clienti dell'hotel.

Individuate otto persone vive nell'inferno dell'hotel Rigopiano di Farindola (Pescara), dove i soccorritori scavano dall'alba di ieri (giovedì 19 gennaio), dopo un viaggio lunghissimo per raggiungere l'albergo alle pendici del Gran Sasso. Fra i sopravvissuti ci sarebbe anche una bambina. 

Secondo le prime informazioni, i superstiti sono stati individuati sotto un solaio e i soccorritori ci stanno parlando. Al momento si lavora per riuscire ad estrarli dalle macerie e dalla neve. Si attende l'intervento di cinque elicotteri dai vigili del fuoco che sono decollati da Pescara portando a bordo coperte e altro materiale per il soccorso.

Il primo contatto sarebbe avvenuto poco dopo le 11 di stamani (venerdì 20 gennaio). E quanto sta accadendo riaccende, finalmente, la speranza dei parenti radunati a Penne in attesa di notizie. Tra i dispersi ci sono anche persone della provincia di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento