menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade dissestate, sindaci di Guilmi e Carpineto: "Portiamo il fango davanti alla Provincia"

Le strade che collegano alla Val Sinello e a Vasto sono di nuovo bloccate e i due comuni rischiano l'isolamento. Racciatti e Colonna minacciano azioni di protesta contro la giunta provinciale a Chieti

Sono esasperati i sindaci di Guilmi e Carpineto Sinello, Carlo Racciatti e Antonio Colonna, a causa deL dissesto stradale che ogni giorno rischia di paralizzare i loro centri. "Ci hanno preso in giro, ora basta, carichiamo terra e fango e la portiamo a Chieti davanti al palazzo della Provincia" minacciano.

Da tempo i due Comuni  dell'entroterra vastese sono alle prese con il problema viabilità e isolamento e, un mese dopo le elezioni provinciali, le strade che collegano i due comuni di Guilmi e Carpineto Sinello alla Val Sinello e a Vasto e San Salvo sono di nuovo bloccate. La gara d'appalto sulla Guilmi-Carpineto strada Monte Sorbo è stata fatta, ma i lavori non iniziano.

"La Guilmi-Carpineto si sta richiudendo, tra qualche ora e dopo qualche altra pioggia rischiamo di trovarci di nuovo isolati come successo nei mesi scorsi" spiegano i due amministratori locali che se la prendono anche con il nuovo presidente della Provincia Mario Pupillo. "Come al solito hanno fatto solo proclami, - dicono -ci sono i soldi, ma la ex giunta Di Giuseppantonio non sapeva spenderli. Oggi vengono spesi su Lanciano, Chieti e Ortona, mentre l'Alto Vastese, che non ha rappresentanti in Provincia, resta senza un euro e senza lavori di messa in sicurezza delle strade"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento