Cronaca

Guardiagrele, chiude la Clinica Psichiatrica

Un provvedimento lampo, quello del direttore sanitario della Asl di Chieti, che venerdì 20 febbraio ha disposto la dimissione immediata o il trasferimento dei pazienti presso altre strutture idonee

Chiude la Clinica psichiatrica all’ospedale SS. Immacolata di Guardiagrele: da ieri sono sospesi i ricoveri. Un provvedimento lampo, quello del direttore sanitario della Asl di Chieti, che venerdì 20 febbraio alle 13 ha disposto la dimissione immediata o il trasferimento dei pazienti presso altre strutture idonee.

La decisione è arrivata a poco dopo l’udienza davanti al Tar sulla richiesta di sospensiva dell’atto del commissario Luciano D’Alfonso che ha deciso la realizzazione temporanea della Rems, la residenza per l'esecuzione di misure di sicurezza, a Guardiagrele, in attesa della realizzazione della sede definitiva a Ripa Teatina, tra 2 anni.

“La misura va contro l’invito che il presidente del Tar Abruzzo- sottolinea il consigliere comunale  Simone Dal Pozzo -  pur non sospendendo formalmente gli atti, aveva rivolto alle amministrazioni affinché si attendesse almeno l’esito dell’udienza di mercoledì prossimo a L’Aquila. L’atto è una disposizione presa ad arte per neutralizzare ogni possibile reazione, anche giudiziaria, per il timore di una sospensiva del TAR e sapendo che, a cose fatte, nessuno stop potrà essere dato”.

Per prestare la massima attenzione su quello che sta accadendo all’ospedale di Guardiagrele, è stata chiesta la convocazione urgente di un consiglio comunale,  e il coinvolgimento dei comuni del territorio e delle associazioni come Cittadinanza Attiva e Tribunale per i diritti del Malato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardiagrele, chiude la Clinica Psichiatrica

ChietiToday è in caricamento