rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca San Salvo

Danni da grandine: sulla Piana del Trigno distrutto il lavoro di un anno

Pochi minuti di grandine domenica hanno provocato danni alle colture, gli agricoltori intendono far richiedere lo stato di calamità naturale

SAN SALVO - Decine di ettari di terra danneggiati dalla grandinata di domenica scorsa sul litorale vastese e, in particolare, sulla piana del fiume Trigno a San Salvo. 
In pochi minuti è andato perduto il lavoro di un anno: pesche, albicocche, ulivi non potranno più essere commercializzati. Per questo con il Comune si sta valutando di richiedere lo stato di calamità naturale. 

“Oltre il 50% di ciò che doveva essere lavorato è andato perduto – dichiara all’Ansa il presidente dell'Euro-ortofrutticola del Trigno, Nicolino Torricella - Siamo agricoltori, sappiamo che può accadere, ma quando accade la pena è comunque enorme". Il presidente della cooperativa, che riunisce centinaia di agricoltori tra Abruzzo e Molise, ha contattato il sindaco Tiziana Magnacca che riunirà d'urgenza la Giunta per definire tutti gli atti necessari alla richiesta di stato di calamità naturale, da inoltrare alle competenti strutture regionali. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni da grandine: sulla Piana del Trigno distrutto il lavoro di un anno

ChietiToday è in caricamento