menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giustizia Sociale si offre per garantire l'apertura del cimitero la domenica pomeriggio

Il gruppo rappresentato in consiglio comunale da Bruno Di Paolo chiede un incontro all'assessore Raffaele Di Felice per spiegare la proposta, totalmente volontaria e gratuita

Giustizia Sociale lancia una proposta provocatoria, ma neanche troppo, per risolvere il problema del cimitero chiuso la domenica pomeriggio, che ha fatto esplodere negli ultimi mesi una polemica accesissima. Il gruppo rappresentato in consiglio da Bruno Di Paolo propone, tramite il suo vice segretario Massimo Perfetti, di occuparsi in maniera volontaria e gratuita di tenere aperto il cimitero anche negli orari in cui non c’è personale

“All’unanimità - spiega Perfetti - nella direzione del partito, abbiamo deciso di offrire, a turno, fisicamente, la nostra disponibilità al Comune di Chieti, in maniera totalmente gratuita, per garantire il servizio di sorveglianza e l’apertura del cimitero nelle ore pomeridiane dei giorni festivi”. Gli esponenti di Giustizia Sociale chiedono a questo proposito un incontro urgente all’assessore con la delega ai Servizi cimiteriali Raffaele Di Felice. 

Un mese e mezzo fa, in consiglio comunale, era stata discussa la mozione presentata proprio da Giustizia Sociale per riaprire il cimitero nel pomeriggio dei giorni festivi, ma l’assise civica l’aveva respinta. Risale a pochi giorni fa, invece, la petizione sottoscritta da 300 cittadini, per chiedere la riapertura del camposanto la domenica. 

“Non possiamo rimanere inermi - commenta Perfetti - e assistere passivamente alla totale mancanza di attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso una problematica importante come quella della chiusura pomeridiana nei giorni festivi del cimitero che, di fatto, produce un grande ostacolo al culto dei defunti perché limita la possibilità di far visita ai propri cari scomparsi proprio nei giorni consacrati e più comodi, specie per i non residenti e per quelli che lavorano fuori città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento