rotate-mobile
Cronaca

Tre giudici di Chieti accusati per abuso d'ufficio

Il gip del tribunale di Campobasso dovrà decidere se archiviare o meno il processo nei confronti di Camillo Romandini, Alberto Iachini Belisarii e Nicola Valletta, dopo l'appello in Cassazione di Lorenzo Torto, un cittadino di Rapino che nel 2014 denunciò un conflitto di interessi sulla candidatura a sindaco di Rocco Micucci

Il gip del tribunale di Campobasso dovrà decidere se archiviare o meno il processo per abuso d'ufficio nei confronti dei tre giudici di Chieti Camillo Romandini, Alberto Iachini Belisarii e Nicola Valletta.
I tre sono finiti sotto indagine dopo la denuncia di Lorenzo Torto, un cittadino di Rapino che nel 2014 denunciò un conflitto di interessi sulla candidatura a sindaco di Rapino di Rocco Micucci per un presunto conflitto di interessi, legato al fatto che il candidato era già presidente della Finanziaria Regionale.

Accusa respinta dal collegio composto dai tre giudici che costrinse l’accusante a pagare le spese legali di 8 mila euro. Lorenzo Torto però si appellò in Cassazione chiedendo la sospensiva della sanzione allo stesso collegio che lo ha condannato e ipotizzando un eventuale conflitto di interessi tra i tre giudici e lo stesso presidente della Fira Micucci. Il pm Barbara Lombardi ha chiesto l’archiviazione del procedimento ma sarà il gip di Campobasso, Libera Rinaldi a decidere il prossimo 7 dicembre. 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giudici di Chieti accusati per abuso d'ufficio

ChietiToday è in caricamento