Cronaca

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, le iniziative a Francavilla

Gli studenti questa mattina al Mumi hanno ascoltato alcune testimonianze, tra le quali quella quella di Carola Profeta, in rappresentanza dei familiari di Jennifer Sterlecchini

Una serie di iniziative per dire no alla violenza contro le donne anche a Francavilla. "Nemmeno con un fiore", questo il nome della seconda edizione del concorso bandito per le scuole del Comune, per il quale sono state premiate ieri le cinque classi che hanno presentato l'elaborato, sotto forma di logo e slogan, più originale.

Si tratta, per il comprensivo Michetti, delle classi quinta del Foro e dell'elementare D'Annunzio, e della 2 B della secondaria Michetti; mentre per il comprensivo Masci la 5B della primaria San Franco e la 3E della secondaria Masci. "Gli studenti hanno presentato tutti lavori bellissimi frutto di un grande lavoro fatto in classe", commenta l'assessore all'Istruzione del Comune di Francavilla e vicesindaco, Francesca Buttari, "la nostra amministrazione è particolarmente attenta a questo tema, e ritengo che il giusto approccio sia parlarne alla loro età, da bambini e adolescenti ed all'interno delle scuole".

Gli studenti questa mattina al Mumi, dove si è svolta la cerimonia di premiazione, hanno ascoltato alcune testimonianze, tra le quali quella quella di Carola Profeta, in rappresentanza dei familiari di Jennifer Sterlecchini e di Irene Sborlini, responsabile di Croce Rossa e psicologa responsabile dello sportello antiviolenza  dell'ambito sociale. Presente anche Chiara Zappalorto, consigliere provinciale con delega alle Pari Opportunità, l'iniziativa gode infatti anche del patrocinio della Provincia di Chieti. 

Le iniziative dedicate alla giornata contro la violenza sule donne, che cade proprio il 25 novembre, proseguono nella giornata di sabato. L'associazione Kairos, presieduta da Pina Rosato, sarà presente alle 10 in piazza Sant'Alfonso e donerà al Comune una targa sul tema e proporrà alcune testimonianze. Interverranno, oltre alla Rosato ed al vicesindaco Buttari, Johnatan Sterlecchini, fratello di Jennifer, la ragazza pescarese uccisa barbaramente dal fidanzato un anno fa, la dottoressa Maddalena Chiorazzo, psicologa e psicoterapeuta, Gemma Andreini, presidente della Commissione Pari Opportunità Regionale, Rosaria Nelli, Presidente Hub Stati Generali delle Donne.

Saranno presenti anche i familiari di Monia Di Domenico, la psicologa uccisa a Francavilla lo scorso gennaio dall'inquilino del suo appartamento affittato a Francavilla. "Domani", dice la presidente di Kairos Rosato, "si uniranno a noi le famiglie di due vittime di violenza per condividere il loro dolore e la loro richiesta di aiuto. Kairos donerà al comune di Francavilla, dopo la panchina rossa donata ed installata nella piazzetta del Professore lo scorso anno, che testimonierà la vicinanza alle famiglie delle vittime di violenza e l'impegno costante per educare giovani ed adulti al rispetto di tutti in particolare delle Donne. Invitiamo tutti a partecipare in particolar modo gli uomini che amano le loro donne e le loro figlie . La violenza di genere non è un problema di solo Donne".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, le iniziative a Francavilla

ChietiToday è in caricamento