rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

1^ Giornata Nazionale Teatro in carcere: anche Chieti aderisce

Prove aperte alle ore 14.00 di giovedì 27 marzo alla casa circondariale di Chieti

In concomitanza con la 52^ Giornata Mondiale del Teatro, il 27 marzo il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria ha indetto la  “Prima Giornata Nazionale del Teatro in carcere”, con l’obiettivo di concretizzare uno scambio tra “dentro e fuori”, utilizzando l’arte del teatro per rieducare e per lavorare con il territorio. Sono programmati oltre 50 eventi nei diversi Istituti Penitenziari italiani.

A Chieti la Casa Circondariale “Madonna del freddo” partecipa all’iniziativa con le prove aperte, a tutti i detenuti e ai giornalisti, del Laboratorio Teatrale Detenuti (frequentato da oltre 20 ristretti tra donne e uomini) che sta allestendo la rappresentazione della commedia “Uomo e galantuomo”.

La commedia è in programma il prossimo mese di maggio nel Teatro della Casa Circondariale Chieti.

Durante la 1^ Giornata Nazionale del Teatro in carcere,  la Compagnia Teatrale Polizia Penitenziaria Chieti metterà in scena “Sogno di una notte di mezza sbornia”.

L’attuale ciclo di attività teatrale nella Casa Circondariale Chieti è iniziato dal 2008, viene curato dalla regista Paola Capone ex insegnante penitenziaria, e conta due laboratori: uno per i detenuti e uno per la Polizia Penitenziaria. Gli spettacoli sono stati allestiti in Abruzzo e anche in altre regioni, qui ci si cimenta prevalentemente con Eduardo De Filippo per la valenza pedagogica e rieducativa del suo messaggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1^ Giornata Nazionale Teatro in carcere: anche Chieti aderisce

ChietiToday è in caricamento