Cronaca Lanciano / Piazza Plebiscito

Giornata mondiale della gioventù, più di mille in festa a Lanciano

Piazza Plebiscito piena per la veglia in onore di papa Francesco in visita a Rio. Nel pomeriggio l'ordinazione di don Angelo Giordano di Castelfrentano dall'arcivescovo Emidio Cipollone

Erano più di mille i fedeli che sabato scorso (27 luglio) hanno partecipato a Lanciano alla veglia in occasione della giornata mondiale della gioventù di Rio de Janeiro. Una festa iniziata alle 18 con la messa per l’ordinazione sacerdotale di don Angelo Giordano, di Castelfrentano da parte dell’arcivescovo di Lanciano-Ortona, Emidio Cipollone nella cattedrale della Madonna del Ponte. In centinaia sono venuti dal paese dei bocconotti per festeggiare il concittadino neosacerdote.

L'evento è stato realizzato in sinergia dal consorzio Culto e Cultura in Abruzzo - promotore del Cammino dell'Apostolo Tommaso, il pellegrinaggio tra i più significativi luoghi di cultura e spiritualità dell'Abruzzo - e la diocesi di Lanciano-Ortona.

In una piazza Plebiscito arredata con lo schermo gigante, il palco e i colorati stand di alcuni dei partner di Culto e Cultura in Abruzzo, giovani e meno giovani hanno trascorso un pomeriggio di divertimento e di grande spiritualità.

Al termine della messa i ragazzi della diocesi insieme all'arcivescovo, si sono fermati in piazza per la festa, insieme a tanta gente comune: sul palco il locale coro della Gmg, che ha cantato a più riprese l'inno ufficiale, si è alternato con la cantautrice Chiara Grillo, brava nel raccontare con parole e musica la sua esperienza, contribuendo a creare un'intensa atmosfera di bellezza.

I presenti, inoltre, hanno potuto gustare le ottime pizze sfornate al momento dai panificatori aderenti a Fiesa Confesercenti, che in un pomeriggio hanno fatto un quintale di impasto, e i tanti prodotti tipici a disposizione negli stand in piazza, espressione di una selezione di produttori locali. Le belle immagini della diretta dalla spiaggia di Copacabana, con l'arrivo di papa Francesco e la veglia di fronte a tre milioni di persone, hanno reso la serata memorabile, attirando anche tutta quella gente che giorno dopo giorno vede in Bergoglio un riferimento morale.

Soddisfatto Pino Valente, coordinatore istituzionale di Culto e Cultura in Abruzzo: "Come nelle nostre intenzioni, è stato un pomeriggio di festa e spiritualità, che ha permesso a tanti giovani e a tanta gente non solo di Lanciano ma dell'intero territorio di incontrare a distanza lo sguardo di papa Francesco, ma anche di conoscere un'esperienza come quella del Cammino dell'Apostolo Tommaso, vera opportunità di fede e cultura nel nostro Abruzzo: gli stand presenti in piazza, infatti, hanno reso evidente la ricchezza di questa proposta, con materiale informativo e degustazioni di prodotti tipici che hanno riassunto lo spirito della gente che anima i luoghi più belli della nostra terra. Ringraziamo di cuore la diocesi di Lanciano-Ortona - conclude Valente - per il coinvolgimento, in particolare l'arcivescovo monsignor Cipollone, per la sua amabile disponibilità e per l'interesse dimostrato nei confronti del Cammino dell'Apostolo Tommaso. Siamo certi che camminare insieme per promuovere fede e cultura sia ora ancora più interessante".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale della gioventù, più di mille in festa a Lanciano

ChietiToday è in caricamento