rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Giocattoli contraffatti: duemila sequestri in Abruzzo, come riconscerli

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) Abruzzo invita i cittadini a prestare attenzione e usare piccoli accorgimenti per tutelare la salute dei più piccini

In questi giorni la Guardia di Finanza ha intercettato e sequestrato in Abruzzo circa 2.000 giocattoli contraffatti, destinati probabilmente ai venditori ambulanti del litorale. Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) Abruzzo invita i cittadini a prestare attenzione e usare piccoli accorgimenti per tutelare la salute dei più piccini, non sempre infatti risparmio è sinonimo di qualità.

“I controlli bloccano l’illecito prima che giunga inconsapevolmente nelle nostre case – dichiara Marco Golato, presidente di MDC Abruzzo – ma anche i consumatori possono fare molto. Occhio quindi a prezzi eccessivamente bassi, assenza di confezione sigillata, ai dettagli del marchio e alla qualità del gioco. Sul giocattolo o sul suo imballaggio deve essere sempre presente la marcatura CE, mai inferiore a 5 mm, che attesta la conformità alle norme nazionali ed europee e l’etichetta deve sempre riportare l’indirizzo del produttore o del responsabile dell’immissione sul mercato della Comunità Europea. Giocattoli non funzionanti, difettosi e contraffatti possono essere segnalati ai rivenditori, alle Autorità e alle associazioni dei consumatori per procedere al reclamo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giocattoli contraffatti: duemila sequestri in Abruzzo, come riconscerli

ChietiToday è in caricamento