menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nevicata record, strade devastate e la tragedia di Rigopiano. Si chiude gennaio: un mese da dimenticare

Un mese decisamente terribile, tra lutti e tragedie. Troppi episodi negativi nel primo mese dell'anno

Ci eravamo salutati a fine 2016 con l’augurio di iniziare un nuovo anno speciale e sereno. Purtroppo non è stato così: il primo mese del 2017 a Chieti, come in tutto l’Abruzzo, ha portato con sé delle situazioni a dir poco drammatiche, legate soprattutto all’eccezionale ondata di maltempo che non ha dato tregua dall’Epifania fino a pochi giorni fa. Scuole chiuse, strade devastate, migliaia di utenti senza energia elettrica e al gelo per quasi una settimana. E poi l’indescrivibile tragedia dell’hotel Rigopiano, costata la vita a due nostri concittadini, Dino Di Michelangelo e Marina Serraiocco, e a troppe altre persone dentro e fuori provincia. Un mese di lacrime e disagi, anche se la voglia di rialzarsi e guardare avanti non è mai venuta meno.

In queste pagine ricordiamo i fatti principali di questo gennaio 2017.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento