Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Centro

Manca il personale all'ex Genio Civile, ideAbruzzo: un'altra brutta tegola sulla città

Dovrebbero essere dieci gli impiegati all'ufficio che si occupa del rilascio delle certificazioni antisismiche, in realtà ci sono solo quattro addetti. IdeAbruzzo: "Ci si limita a subire l'emergenza"

Nuova tegola in arrivo sull’economia della Provincia di Chieti. L’allarme, lanciato da IdeAbruzzo, stavolta riguarda gli uffici dell’ex Genio Civile, Servizio di Pianificazione Territoriale che fa capo alle Province.

L’ufficio che si occupa del rilascio delle certificazioni antisismiche rischia il blocco per mancanza di personale, col risultato di non poter più erogare nei prossimi giorni a Chieti un servizio obbligatorio per legge e determinante per il rilascio della quasi totalità  delle pratiche per la costruzione di ogni immobile.

“Tutto questo – spiega Sergio Montanaro, del direttivo, - per effetto del non rinnovo dei contratti ai precari, dei pensionamenti e quindi della non pianificazione per tempo di una corretta gestione delle risorse umane e professionali. Ci si chiede come sia possibile arrivare a questi risultati, anche perché, tale servizio, è di competenza della Provincia di Chieti, ma per la parte del personale è finanziato dalla Regione Abruzzo”.

Stando ai parametri del finanziamento, dovrebbero essere dieci gli impiegati all’ufficio che si occupa del rilascio delle certificazioni antisismiche, invece ci sono solo quattro addetti.

“Ci si limita ancora una volta a subire l’emergenza- riprende Montanaro -  che poi si ripercuote pesantemente sulla comunità senza che siano stati presi provvedimenti finanziari per l’erogazione di tali servizi nei tempi e nei modi necessari”. Ci si chiede dunque se anche il Genio Civile stia per abbandonare Chieti. Dopo la caserma Berardi, l’ex Banca d’Italia, e, a settembre, l’ospedale militare, un’ ipotesi del genere non è da scartare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca il personale all'ex Genio Civile, ideAbruzzo: un'altra brutta tegola sulla città

ChietiToday è in caricamento