menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gattino paralizzato dopo un colpo di fucile: gara di solidarietà per garantire l'operazione

Il micio salvato dalla Protezione Civile di Vasto aveva un proiettile conficcato nella schiena. Ora è in cura presso un ambulatorio veterinario ma è necessario un costoso intervento

Gara di solidarietà a Vasto per un gattino salvato dalla Protezione Civile ma che versa tuttora in gravi condizioni.

I volontari lo hanno recuperato pochi giorni fa in via Tagliaferri a Vasto, su richiesta dei carabinieri, incastrato in una rete metallica. "Sembrava come volesse fuggire da un pericolo - raccontano - ua volta rimosso abbiamo notato una completa paralisi agli arti posteriori. Abbiamo contattato i volontari dell'associazione Amici di Zampa, Flora e Fabio che puntualmente lo hanno preso in carico per le cure presso un ambulatorio veterinario".

Dopo le radiografie l'amara scoperta: il povero micio aveva conficcato nella schiena un proiettile cal.4.5 di una carabina ad aria compressa, il classico funghetto a testa piatta in piombo come ben visibile dalle lastre. "La situazione - spiegano i volontari della Protezione Civile - è davvero complicata ed è necessaria un'operazione delicatissima e costosissima, senza avere oltretutto la certezza di risolvere il problema positivamente. La signora Flora stà raccogliendo fondi ed è raggiungibile al 3937045454 per informazioni. Denuncia invece verrà presentata alle forze dell'ordine per cercare di individuare il delinquente responsabile del vile gesto visto che, tranne che per le carabine an aria compressa depotenziate (<7.5 joule), le stesse sono regolamentate denunciate alla pari delle armi tradizionali".

Davvero una triste storia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento