Lavori abusivi nel fast food diventato gastronomia senza autorizzazione: attività sospesa

Il risultato dei controlli dei carabinieri del Nas sulla costa chietina hanno portato a una sanzione amministrativa salata

Avevano avviato un'attività di gastronomia, pur avendo le licenze soltanto per l'asporto e senza aver mai comunicato il cambio all'autorità competente. Per questo, i titolari din un fast food sulla costa chietina sono stati sanzionati dai carabinieri del Nas.

Oltre all'attività abusiva, i militari hanno riscontrato nei locali modifiche sostanziali rispetto a quanto autorizzato. 

L'esercizio di tutta l'impresa alimentare è stato interdetto dal personale della Asl intervenuto e i titolari dovranno pagare le sanzioni amministrative previste dal cosiddetto pacchetto igiene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento