menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gaetano Cespa

Gaetano Cespa

Gaetano se n'è andato per un malore a 29 anni: lutto a Ortona e nel teatro italiano

Cespa dal 2013 era un artista della Compagnia dell'Alba, che aveva registrato il tutto esaurito con "Aggiungi un posto a tavola" sui palcosenici di tutto il Paese

Un grave lutto ha colpito questa mattina all'alba. Un malore, probabilmente un infarto, si è portato via Gaetano Cespa, 29 anni, attore e cantante della Compagnia dell’Alba. Cespa era conosciutissimo in città, non solo per il suo impegno artistico, ma anche per il lavoro come animatore di feste. Inoltre, lavorava al centralissimo bar Diamante.

Si era appassionato al canto sin da giovanissimo: prima gli studi di lirico al conservatorio d’Annunzio di Pescara, poi all’accademia dell’Ars musicale di Ortona, dove si era appassionato anche alla batteria. In seguito erano iniziati gli studi di recitazione, movimento del corpo e balli caraibici. In teatro, aveva partecipato agli  spettacoli C’era una volta… Grease (Sonny); Ite missa est (coro); Inferno, regia di Sebastiano Nardone (coro); Nunsense - il musical delle suore!, regia di Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni (direzione di scena); Tutti insieme appassionatamente, regia di Fabrizio Angelini (Franz); A magic dream (Pena, Flounder, Pumba); Cross roads (percussionista).

Inoltre, aveva preso parte all’opera lirica Le nozze di Figaro (Basilio) ed era stato componente del coro di Teramo nelle opere Il trovatore, Il barbiere di Siviglia, Pagliacci, Il flauto magico, Falstaff, quest’ultimo con la partecipazione di Renato Bruson e la direzione del coro del maestro Paolo Speca. A marzo 2013 era entrato nel cast di Aggiungi un posto a tavola, portato con successo nei teatri di tutta Italia dalla Compagnia dell’Alba. 

Solo qualche giorno fa, sul suo profilo Facebook, Gaetano aveva pubblicato un pensiero che ora suona come una triste premonizione: 

Quando ti arrivano certe notizie, capisci che la vita è una cosa stupenda,che va vissuta davvero giorno per giorno,ora per ora, senza rimpianti,senza cattiverie, perché si rimedia a tutto nella vita, gli errori si fanno, ma in qualche modo si rimedia, il problema è quando ti accade qualcosa dove non c’è rimedio, dove soffri, dove tu sei impotente e devi solo aspettare che ti arrivi una manna dal cielo. Stamattina un brutto risveglio, ma sono sicuro che non mollerai, e che con quel sorriso che sono riuscito a farti cacciare sterminerai tutto e tutti, perché piccola e gracile si, ma hai una forza esplosiva dentro che vincerai…

A chi gli aveva chiesto chiarimenti, aveva spiegato che si trattava di un pensiero rivolto a un’amica che stava poco bene. E oggi in tanti, su quella stessa bacheca Facebook, hanno deciso di rivolgere a Gaetano l’ultimo saluto virtuale, con un pensiero e un ricordo della sua allegria e del suo amore per la vita. 

Le parole degli amici si intrecciano con quelle dei compagni di palcoscenico, tratteggiando il ritratto di un ragazzo generoso, buono, allegro. Lo scorso mese di aprile, Gaeteano aveva partecipato con una breve apparizione al programma di Mediaset “Avanti un altro”, prestandosi a scherzare con il conduttore Paolo Bonolis e mostrando a tutti la sua giovialità. Oggi, l’intera città si stringe nel dolore ai suoi familiari e a tutti coloro che gli volevano bene. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento