Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Fusione Bls: consiglio comunale straordinario a Lanciano

Dopo l'incontro con i vertici per la fusione della Bls alla Bper, il sindaco Mario Pupillo è preoccupato: il piano industriale, tra le altre cose, prevede consistenti tagli al personale e la riduzione degli sportelli

I gruppi di maggioranza di Lanciano, d'accordo col sindaco Mario Pupillo, hanno chiesto un consiglio comunale straordinario per discutere sulla fusione della Banca popolare di Lanciano e Sulmona e la capogruppo Bper di Modena.

Ieri il sindaco frentano ha incontrato i vertici della Bper per l'illustrazione del piano industriale che prevede la fusione della Bls assieme a Carispaq e Banca di Aprilia. Un confronto sereno che ha comunque messo in rilievo la ferma volontà dell'amministrazione di impedire la manovra, ritenuta fortemente penalizzante per il territorio.

"La decisione della Bper di integrare la Bls ha destato preoccupazione fra gli operatori del settore e i cittadini - spiega Pupillo - La scomparsa della Bls, banca storica di Lanciano e Frentania, lascia perplessi per un'operazione che risponde a necessità di ordine economico e di mercato. Inoltre mesi fa è stata effettuata un'offerta di pubblico scambio (Ops) nata per confermare l'assetto federale della banca che ha penalizzato i soci aderenti che hanno visto ridurre il valore delle loro azioni".

Il piano industriale della Bper prevede inoltre consistenti tagli al personale, riduzione degli sportelli e la scomparsa del Cda dell'attuale Bls.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione Bls: consiglio comunale straordinario a Lanciano

ChietiToday è in caricamento