menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubata la statua del Cristo degli Abissi dello scultore Vito Pancella

Amara scoperta, ieri pomeriggio, per i sub dell’associazione Orsa Minore di Lanciano. La statua era posizionata sui fondali in località Vallevò a Rocca San Giovanni

Amara scoperta, ieri pomeriggio, per i sub dell’associazione Orsa Minore di Lanciano: il Cristo degli Abissi, opera dell'artista, scultore e incisore italiano Vito Pancella è stata portata via dai fondali prospicienti il porticciolo di località Vallevò, a Rocca San Giovanni (Chieti).

I sub si erano immersi per svolgere operazioni di pulizia e manutenzione ordinaria.

Erano stati loro a commissionare al maestro - nato a Lanciano nel 1945 e deceduto nella città frentana nel 2005 - la statua inabissata il 7 agosto 1994.

La denuncia di furto è stata presentata oggi, ai carabinieri di Fossacesia. Nel fondale dove era collocato il Cristo degli Abissi sono stati celebrati in passato, diversi matrimoni. La scultura in bronzo era tornata in superficie il 21 luglio 2017, dopo 23 anni, per manutenzione, e il 5 agosto era stata di nuovo posizionata in mare, a oltre sei metri di profondità su un basamento in cemento armato. La statua, del peso di 15 chilogrammi e alta quasi 80 centimetri, è stata sbullonata.
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento