Cronaca Chieti Scalo / Via Maestri del Lavoro

Tornano i ladri allo stadio del nuoto, ma la videosorveglianza è ancora spenta

I ladri sono riusciti a prendere solo 300 euro di monetine, ma hanno rotto la porta d'ingresso, quella dell'ufficio, i distributori automatici

Allo Stadio del Nuoto di Chieti Scalo tornano i ladri, per la seconda volta in due giorni. E se, dopo la prima esperienza, i responsabili hanno fatto attenzione a non lasciare contanti o monetine nella struttura, sono stati ingenti i danni fatti dai malviventi per riuscire a introdursi nell'impianto. Ieri mattina, all'alba, lo spettacolo era desolante: la porta d'ingresso era stata rotta, così come quella semiblindata dell'ufficio della direzione. I distributori di snack e bevande all'ingresso e quelli delle monete per le docce avevano subito la stessa sorte. 

I ladri sono riusciti ad arraffare circa 300 euro in monetine. Ma a questo punto diventa difficile individuarli, considerato che il sistema di videosorveglianza, al momento, non funziona. 

Non è la prima volta che la piscina comunale viene presa di mira dai malviventi. L'ultimo episodio si registrò sotto la passata gestione, quella di Teatesplashing, quando nel settembre 2015 i vandali riuscirono ad accedere all'area delle vasche esterne, gettando in acqua tutto ciò che trovarono e causando danni per circa 15mila euro. Un episodio molto simile era accaduto già qualche anno prima, nel giugno del 2012.

Qualche mese prima, a febbraio, i ladri armati di piccone riuscirono ad entrare negli uffici e negli spogliatoi: riuscirono a portare via monetine per oltre 1 migliaio di euro, ma la furia distruttrice si accanì persino contro i muri. Alla fine, i danni stimati ammontarono a circa 50mila euro. In quell'occasione, il sindaco Umberto Di Primio lanciò un appello per la sicurezza della sua città. E un anno e mezzo fa, nel mese di maggio 2015, anche la piscina di San Giovanni Teatino era stata presa di mira dai ladri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i ladri allo stadio del nuoto, ma la videosorveglianza è ancora spenta

ChietiToday è in caricamento