Cronaca

Atessa, ruba la corona in chiesa e la rivende al compro oro: ladro fermato in tempo

Identificato il ladro e recuperata la corona d'oro trafugata dalla statua di Santa Maria della Valle nella chiesa di San Vincenzo: è un 26enne di Lanciano. La corona è stata riconosciuta e recuperata per tempo dai carabinieri

E’ un 26enne di Lanciano, già noto alle forze dell’ordine, l’autore del “furto sacrilego” messo a segno il 22 ottobre scorso nella chiesa di San Vincenzo ad Atessa.

A scoprirlo sono stati i carabinieri della locale stazione al termine delle indagini avviate dopo la denuncia sporta dal parroco. Come accertato dagli uomini dell’Arma, quel pomeriggio il ladro, dopo essersi intrufolato all’interno della chiesa in località Montemarcone, lasciata appositamente aperta a tutti i fedeli, si era impossessato della corona d’argento con placcatura in oro posta sulla statua di “Santa Maria della Valle”, allontanandosi subito dopo senza che nessuno si accorgesse di nulla.

La preziosa coroncina è stata rintracciata successivamente presso un negozio Compro oro dell’area frentana, al quale il responsabile l’aveva conferita,  non prima di averla tagliata in più spezzoni per dissimularne la provenienza.

Seppur tagliata a pezzi, ma fortunatamente ricomponibile e non danneggiata irreparabilmente, la corona è stata riconosciuta e recuperata per tempo dai carabinieri per la felicità di tutti i fedeli che potranno nuovamente ammirarla sulla statua di “Santa Maria della Valle”. Il 26enne è stato denunciato in stato di libertà.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atessa, ruba la corona in chiesa e la rivende al compro oro: ladro fermato in tempo

ChietiToday è in caricamento