menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto notturno in chiesa, i ladri portano via oggetti sacri dalla sagrestia

Soltanto al mattino, arrivato in chiesa prima di iniziare le celebrazioni domenicali, il parroco don Michele Carlucci si è accorto di quanto era accaduto, così ha chiamato i carabinieri, che stanno indagando sul furto. Dura la condanna del sindaco Magnacca

Futro sacrilego, nella notte tra sabato (14 gennaio) e domenica (15 gennaio), nella chiesa di San Nicola, a San Salvo. I malviventi sono riusciti a entrare e hanno portato via diversi oggetti sacri, facendo poi perdere le proprie tracce. 

Soltanto al mattino, arrivato in chiesa prima di iniziare le celebrazioni domenicali, il parroco don Michele Carlucci si è accorto di quanto era accaduto, così ha chiamato i carabinieri, che stanno indagando sul furto. 

Durissimo il commento del sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca: “Sono profondamente rammaricata per quanto è accaduto ai danni della parrocchia di San Nicola. Non c’è rispetto nemmeno dell'istituzione ecclesiale e dell’altare. Profanare una sagrestia - commenta - è un gesto da miserabili, prima ancora che da delinquenti. Ho espresso al parroco don Michele Carlucci la vicinanza di tutta la Città di San Salvo per un atto vile quanto sacrilego”.

E ancora: “Tutto questo è vergognoso quanto ignobile. Non possiamo che deprecare il gesto di questi sconsiderati e auspico che le indagini dei carabinieri possano permettere di individuare e assicurare al più presto i responsabili alla giustizia, non solo denunciandoli ma anche arrestandoli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento