Ruba un cellulare in corso Trento e Trieste: giovane torna in carcere

L'uomo, già detenuto nella locale casa circondariale, è stato riconosciuto questa mattina dalla polizia quale autore del furto avvenuto sabato in un locale pubblico

Gli agenti della sezione anticrimine del commissariato di Lanciano, diretti dal vicequestore Lucia D'Agostino, hanno arrestato un 33enne, E.B.F., per il furto aggravato di un telefono cellulare avvenuto lo scorso fine settimana in un locale di corso Trento e Trieste.

L'uomo, già detenuto nella locale casa circondariale, è stato riconosciuto questa mattina dalla polizia mentre eseguiva, autorizzato, dei lavori esterni presso una cooperativa locale nei dintorni della stazione ferroviaria.

Gli agenti hanno riconosciuto in lui l'autore del furto del telefono, grazie alle immagini del sistema di videsorveglianza del locale lungo il corso di Lanciano. Dopo le fromalità di rito, il giovane è stato riaccompagnato il carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

  • Sempre più frequenti i lupi in città, il veterinario: "Nessun pericolo per l'uomo, attenti agli animali domestici"

  • L'Abruzzo resta in zona rossa: proroga di una settimana, ma Marsilio spinge per misure meno restrittive

Torna su
ChietiToday è in caricamento