Cronaca

L'appello dopo il furto a Mater Domini: "Riportate Lola a casa"

Oltre a contanti, alcol e medicinali, i ladri hanno portato via il bene più prezioso: la piccola Lola, il cucciolo di appena tre mesi preso poco prima dal canile

E' disperata la padrona di Lola, il cucciolo del canile adottato poco tempo prima e rubato sabato mattina dai ladri in un'abitazione in largo Cremonesi, in centro storico a Chieti.

Oltre a contanti, alcol e medicinali, i ladri hanno portato via il bene più prezioso della signora Norma: la piccola Lola, di appena tre mesi.

All’appello disperato della padrona si unisce anche il canile rifugio Achille Bonincontro che ha diffuso le immagini della cagnolina: “Ci era stata affidata da uno dei canili della Marsica – raccontano - era stata curata e amorevolmente adottata da questa famiglia. Come associazione siamo disposti a dare una piccola ricompensa, non molto perché non disponiamo di grandi cifre ma lo faremo col cuore. Vi preghiamo di non farle del male, in pochi mesi ha già sofferto abbastanza. chiunque può fornirci indicazioni ci contatti in qualsiasi momento”.

L’anonimato è garantito perché ora ciò che conta è solo salvare Lola. “Chiunque la detenga – l’appello degli operatori del canile -  è pregato di mettersi privatamente in contatto con noi, manterremo il massimo riserbo, a noi importa solo riportare Lola a casa”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello dopo il furto a Mater Domini: "Riportate Lola a casa"

ChietiToday è in caricamento