rotate-mobile
Cronaca Atessa

Rubavano auto ai lavoratori della Val di Sangro: tre arresti, c'è anche un minorenne

I carabinieri di Atessa hanno sgominato una banda di San Severo che ha messo a segno ben 12 furti: in carcere sono finiti due maggiorenni e un minorenne

Tre arresti per i furti d'auto nell'area industriale di Atessa. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Atessa, in collaborazione con personale di San Severo, hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del tribunale di Lanciano e da quello per i minorenni dell’Aquila, su richiesta delle rispettive procure, nei confronti di tre persone, due maggiorenni di 53 e 25 anni e un minorenne di 17 anni, tutti residenti a San Severo (Foggia).

Ai tre sarebbe contestato il reato di furto aggravato, continuato ed in concorso, di diverse autovetture avvenuto nell’area industriale di Atessa nel periodo tra dicembre 2023 e aprile 2024. 

La banda, dopo un attento sopralluogo con il quale individuavano il veicolo da rubare, approfittando che la vittima era impegnata nel proprio lavoro in una delle fabbriche presenti nella Val di Sangro, entrava in azione asportando il veicolo in meno di un minuto.

L’attività investigativa ha permesso di accertare la commissione di ben 12 furti tra Fiat Panda 4x4 Cross, Fiat 500 Abarth e costose Range Rover Evoque, tutti veicoli di recente immatricolazione.

Il sodalizio criminale operava con un comprovato modus operandi dove ogni sodale aveva un ruolo ben preciso: uno dei componenti si occupava di forzare la portiera del veicolo e della sua accensione mediante l’utilizzo di apparecchiatura tecnica capace di resettare la centralina d’avvio, un secondo componente utilizzando un’auto “pulita” faceva da “staffetta” al conducente del veicolo rubato, avvertendolo mediante un telefono dedicato esclusivamente a questa esigenza dell’eventuale presenza lungo il tragitto di eventuali pattuglie delle forze dell’ordine, il terzo sodale ovvero il minorenne era addetto alla guida del veicolo rubato.

I veicoli rubati una volta giunti nel territorio della provincia foggiana, venivano portati in luoghi sicuri dove erano subito smontati e i pezzi ricavati immessi rapidamente sul mercato nero a prezzi chiaramente vantaggiosi. Il valore delle auto rubate ammonta a circa 300.000 euro.

Nel pomeriggio del 13 maggio scorso, mentre i tre stavano effettuando un nuovo sopralluogo di furto nella zona industriale in frazione Saletti, sono stati fermati da personale del comando compagnia di Atessa e due questi, i maggiorenni, immediatamente tratti in arresto. Oggi è stata eseguita anche l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa successivamente anche nei confronti del minorenne.

Gli arrestati maggiorenni sono attualmente detenuti nel carcere di Lanciano, mentre il minore è detenuto nell’istituto penale per i minorenni di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano auto ai lavoratori della Val di Sangro: tre arresti, c'è anche un minorenne

ChietiToday è in caricamento